SALVEZZA ETERNA DELL'UOMO


Vai ai contenuti

Menu principale:


Salute - quinta parte

RICERCA DEL BENESSERE FISICO

BENESSERE FISICO
QUINTA PARTE

Ciascuno di noi dovrebbe ritirarsi nel silenzio della propria anima alcuni minuti al giorno, ritrovando la coscienza di sé attraverso il corpo, ed essere se stesso in armonia ed in unità nelle sue tre essenze anima, corpo e spirito.
Il noto ricercatore Matthias RATH, anche se ha commesso errori nella cura dell'AIDS in Africa, ha ragione quando afferma : << Dopo la scoperta della natura delle cardiopatie, che causano gli infarti e gli ictus, si è compreso che le vitamine, i minerali, alcuni aminoacidi e gli elementi traccia sono necessari come "carburante" biologico per milioni di cellule del nostro corpo ed è diventato evidente che, se attraverso l'applicazione di queste scoperte potevano essere prevenute le malattie alle arterie coronariche e gli infarti, la stessa cosa poteva succedere anche con molte altre malattie di oggi. Negli ultimi anni, il mio istituto di ricerca, in collaborazione con scienziati e dottori di tutto il mondo, ha verificato al di là di ogni dubbio che le seguenti malattie sono causate principalmente da carenze protratte di questi micronutrienti (vitamine, minerali, ecc.). Con l'assunzione di una quantità ottimale di questi micronutrienti attraverso l'alimentazione o sotto la forma di integratori si possono ampiamente prevenire le seguenti condizioni : alta pressione sanguigna (causata dalla mancanza a lungo termine di micronutrienti in milioni di cellule delle pareti dei vasi sanguigni), insufficienza cardiaca (carenza di micronutrienti in milioni di cellule del cuore), battito cardiaco irregolare, problemi circolatori di natura diabetica ed altro ancora. Un'altra importante scoperta riguarda il modo naturale di impedire alle cellule tumorali di diffondersi nel corpo. Alcuni anni fa avevo pubblicato l'informativa che tutte le cellule tumorali, a prescindere dal tipo di cancro e dall'organo in cui esso ha inizio, si diffondono nello stesso modo. Usano delle cosiddette "forbici biologiche" (enzimi) che sono in grado di tagliare le molecole di tessuto (collagene) del nostro corpo. Quanto più il tipo di cancro è aggressivo, tanto più produce enzimi che distruggono il collagene. Questa eccessiva produzione di enzimi che può distruggere i tessuti può essere rallentata o interamente bloccata in modo naturale, usando gli aminoacidi lisina e prolina, in combinazione con vitamina C e altri micronutrienti. Recentemente il nostro istituto di ricerca ha scoperto che tutti i tipi di cellule cancerose studiate possono essere arrestati attraverso la sinergia di questi nutrienti in grado di bloccare l'azione degli enzimi. In Europa e in America ci sono già decine di migliaia di malati di cancro che si servono di questo modo naturale di prevenire e curare la malattia, queste informazioni non sono state diffuse in tutto il mondo per l’azione capillare sui mass media e sugli Stati del “business degli investimenti farmaceutici” , che combatte attivamente qualsiasi conquista che permetta il debellamento del mercato mondiale della malattia. Oggi la medicina è divisa in discipline diverse in base agli organi del corpo. La cardiologia si occupa del cuore, la gastroenterologia dell'intestino, l'ortopedia delle ossa. Questo approccio mirato agli organi non tiene conto del fatto che la salute e la malattia non sono determinate a livello di organi, ma a livello dei milioni di cellule che costituiscono gli organi e il corpo umano. La causa più importante del malfunzionamento delle cellule e infine della malattia è la mancanza di bioenergia a livello cellulare. Le più importanti molecole bioenergetiche necessarie per il funzionamento ottimale delle cellule sono quelle biocatalizzatrici, piccole molecole che accelerano le reazioni chimiche di queste cellule. Le più importanti fra queste molecole naturali sono le vitamine, i minerali, gli elementi traccia e taluni aminoacidi. La medicina cellulare è una nuova branca della medicina che applica questo sapere alla prevenzione e alla cura delle più comuni malattie di oggi, nel nostro istituto di ricerca di medicina cellulare continuiamo a investigare sulle specifiche necessità di questi micronutrienti per prevenire e correggere malattie specifiche, come le cardiopatie, il tumore e le malattie infettive. Appare chiaro che la medicina del ventunesimo secolo sfrutterà il sapere su scala globale, permettendo all'umanità di liberarsi dalle più diffuse malattie di oggi, tra cui le cardiopatie e il cancro. Non c'è tempo da perdere: chiunque comprende questo principio anche senza una laurea in medicina. Ogni professionista del settore sanitario, ogni politico responsabile della salute del suo popolo dovrebbe approfondire immediatamente la conoscenza di questi fatti e sviluppare programmi sanitari nazionali a partire da questa consapevolezza. L'industria farmaceutica è un'industria per investimenti. Per sua natura non può e non vuole produrre medicine che possano prevenire o debellare le malattie, perché ciò eliminerebbe le malattie e l'uso continuato di queste medicine. Questo fatto è difficile da comprendere e ancora più duro da accettare. Ma è la verità e tutti dovrebbero saperlo. Di conseguenza, l'80% dei prodotti farmaceutici attualmente sul mercato non è di provata efficacia, ma si limita a nascondere i sintomi. Come diretta conseguenza di ciò, le più diffuse malattie di oggi come le cardiopatie, il cancro, l'AIDS e molte altre non vengono contenute, ma piuttosto continuano a diffondersi, benché siano disponibili alternative efficaci, non brevettabili. Gli studenti di biologia e biochimica di tutto il mondo studiano il ruolo dei micronutrienti per il funzionamento ottimale delle cellule. Purtroppo, l'industria farmaceutica ha un tale controllo sulla formazione medica di tutto il mondo che fino ad ora questi risultati scientifici non sono stati applicati alla risoluzione di problemi clinici. Le precondizioni affinché il mondo possa godere dei vantaggi delle cure naturali sono l'accettazione dei nuovi risultati e la rimozione delle barriere artificiali nel campo medico, economicamente motivate dal business degli investimenti farmaceutici nella malattia. . Con le attuali conoscenze scientifiche nel campo della ricerca vitaminica e della medicina cellulare è possibile eliminare tre malattie su quattro nel mondo industrializzato. Nei paesi in via di sviluppo più di 2 miliardi di persone soffrono di carenze di micronutrienti che le espongono a malattie infettive e ad altri problemi sanitari. Insieme all'istruzione, al miglioramento dell'igiene e alle misure per combattere la fame e la disoccupazione, la conoscenza dei benefici sanitari dei micronutrienti rappresenterà un fattore chiave per migliorare la salute e il benessere dei paesi in via di sviluppo. Immaginate quale quantità di denaro sarà disponibile per l'istruzione e altre riforme sociali una volta che non sarà più filtrata dall'industria farmaceutica e dal suo inefficace e pericoloso "business della malattia". A livello globale si tratta di miliardi di miliardi di dollari che saranno disponibili per misure sanitarie preventive, per l'istruzione e per soddisfare altri bisogni sociali quando il business farmaceutico con le malattie sarà largamente bandito da questo pianeta. Naturalmente esisteranno ancora le malattie nell'anno 2020, ma infarti, ictus, cancro, osteoporosi e molti dei più diffusi problemi clinici di oggi non saranno più epidemici. Sono convinto che la nostra Fondazione può rendere all'umanità un contributo fondamentale per raggiungere l'importante obiettivo della "Salute per tutti entro il 2020". In questa intervista ho fatto molta attenzione a sviluppare una strategia per la sopravvivenza di questo pianeta. Come scienziato che ha combattuto e denunciato per più di dieci anni questi gruppi d'interesse che finora hanno impedito il realizzarsi di un mondo di salute e di pace, considero mia responsabilità offrire questo contributo al popolo della Terra.>> Nonostante le affermazioni di Rath per quanto riguarda le meraviglie delle sue vitamine, molti paesi purtroppo vietano la vendita dei suoi prodotti, perché le dosi di vitamine sono troppo alti per essere classificati come integratori alimentari ed i prodotti non hanno superato le prove scientifiche necessarie per essere classificati come farmaci. Né possono essere chiamati alimenti perché sostengono di avere proprietà curative, "che non è ammessa per i prodotti alimentari”.
Il
Dottor JEAN VALNET, medico chirurgo dell'esercito, considerato grande specialista della medicina fitoterapica, nella sua prefazione alla 9^ edizione del suo libro "Cura delle malattie con ortaggi, frutta e cereali" scriveva : << Questo libro, scritto per essere utile, non dovrebbe in alcun caso sostituirsi al sapere del medico. Il lettore dovrà sempre ricordare che un sintomo apparentemente benigno può essere, in realtà, riconducibile ad una grave malattia. Dovendo ogni atto terapeutico essere conseguenza di una diagnosi, la comparsa di una qualsiasi sindrome, anche senza importanza, dovrà obbligatoriamente comportare l'intervento dell'esperto. ..... nel coraggio di molti giornalisti, che non temono di lottare contro tutte le forme di contaminazione, fra cui quelle alimentari e medicamentose. Pochi lettori certamente immaginano i rischi incontrati coscientemente da questi giornalisti, che un direttore, guidato a distanza da alcuni gruppi finanziari, può licenziare in ogni momento. >> e nel Prologo scrive : << Credevamo di conoscere tutto, o "quasi tutto", sugli ortaggi e la frutta, i cereali e le alghe, le piante medicinali e i lieviti, sul regno vegetale nel suo insieme. Da tempo immemorabile, infatti, i ricercatori di tutto il mondo studiano, compiono esperimenti e pubblicano i risultati del loro lavoro. Certo, se ne sapeva abbastanza per nutrirsi con efficacia e, in caso di malattia, per curarsi con discernimento. I vegetali, del resto, sono così numerosi e le loro proprietà talmente polivalenti che, in caso d'indisposizione, non c'era che l'imbarazzo della scelta. Ma le novità continuano a moltiplicarsi e le precisazioni ad accumularsi. Si sono scritti già interi volumi sulla cipolla, anti-infettiva, stimolante, generale, antidiabetica, potente diuretica, antisclerotica, vermifuga, antiscorbutica ...>>
La
nostra Madre Terra ci dona una grande varietà di cibi, che oltre che nutrirci, molto spesso, possono essere anche curativi. Valnet elenca numerosissimi casi di guarigioni con l'uso di vegetali. Attenzione però, fin dai tempi di Valnet alcuni agricoltori usavano sostanze chimiche e pesticidi per coltivare i prodotti della nostra Madre Terra, infatti alcuni giornalisti si lamentavano con lui per la potenza di questi gruppi finanziari, proprietari delle società che producevano queste sostanze velenose, utili a debellare i parassiti e quant'altro, ma nocive al corpo umano in seguito ad iterate assunzioni.
Nel prologo del suo libro "
Anticancro" il ricercatore-paziente David Servan-Schreiber riporta questo pensiero di Renè DUBOS, scopritore nel 1939 del primo antibiotico messo in commercio e promotore nel 1972 del primo vertice mondiale sull'ambiente delle Nazioni Unite : "Ho sempre ritenuto che l'unico problema della medicina scientifica sia proprio la sua insufficiente scientificità. La medicina moderna diventerà una medicina davvero scientifica solo quando medici e pazienti avranno imparato a mettere a frutto le forze dell'organismo e della mente che agiscono grazie al potere di guarigione della Natura". Sempre David Servan-Schreiber scrive : " ... Ne scaturiscono quattro diversi approcci che chiunque può adottare per costruirsi una biologia anticancro, nel corpo come nella mente : 1. premunirsi contro gli squilibri ambientali, prodotti dal 1940 in poi, che alimentano l'attuale epidemia di cancro; 2. rivedere la propria alimentazione in modo da ridurre l'assunzione delle sostanze che favoriscono l'insorgenza dei tumori, includendo invece il massimo quantitativo possibile di composti fitochimici in grado di combatterli; 3. comprendere e superare le ferite della psiche che danno forza ai meccanismi biologici in atto nelle neoplasie; 4. migliorare il rapporto con il proprio corpo per agire sul sistema immunitario, calmando le infiammazioni che favoriscono i tumori. ... Ingerendo zuccheri raffinati e farine bianche, che fanno salire rapidamente il tasso di glucosio nel sangue ... l'organismo libera subito una dose di insulina per permettere al glucosio di penetrare nelle cellule. Alla secrezione di insulina si accompagna il rilascio di un'altra molecola, detta IGF, che ha la proprietà di stimolare la crescita cellulare. In parole povere, lo zucchero nutre e fa crescere in fretta i tessuti. Parallelamente, insulina e IGF hanno in comune l'effetto di dare una sferzata ai fattori d'infiammazione, i quali, a loro volta, fungono da fertilizzante ai tumori, stimolando la crescita di cellule tumorali. ... Le mucche allevate al pascolo che partoriscono in primavera possono mangiare l'erba quando è più rigogliosa e particolarmente ricca di acidi grassi omega 3, che si ritroveranno quindi concentrati nel loro latte e, di conseguenza, in tutti i suoi derivati (burro, panna, yogurt, formaggio). Gli omega 3 dell'erba passano anche nelle carni dei bovini che se ne nutrono e nelle uova delle galline allevate in libertà o alimentate con foraggio anzichè con becchime. ... Se mangiano erba, la carne, il latte e le uova risultano perfettamente bilanciati tra omega 3 e omega 6, secondo una proporzione 1 : 1. Se invece vengono pasturati a mais e soia, ecco che lo squilibrio nel nostro organismo raggiunge i livelli attuali, ossia 1:15 o addirittura 1:40. ... L'equilibrio della fisiologia umana dipende strettamente dal bilanciamento tra omega 3 e omega 6, ed è proprio questo rapporto ad aver registrato il cambiamento più eclatante nella nostra alimentazione durante gli ultimi cinquant'anni. ... In Francia l'agronomo Claude Aubert, padre dell'agricoltura biologica ... in uno studio del 1986 ha provato come le donne che, in gravidanza, seguono un'alimentazione biologica hanno concentrazioni di pesticidi nel latte materno tre volte inferiore alle altre. Insomma, l'alimentazione "bio" fa una bella differenza, in materia di intossicazione dell'organismo." La conclusione, per quanto riguarda la nostra alimentazione, è una sola : scegliere alimenti biologici certificati di grandi aziende o del contadino vicino casa di cui ci fidiamo; per quanto riguarda le cure di alcune malattie, previa diagnosi del medico, affidarsi a specialisti indipendenti dalle case farmaceutiche e dai mass-media, che possa in molti casi risolvere il vostro caso con cure naturali non invasive e alimentazione appropriata.



L'intero essere vostro , lo spirito, l'anima e il corpo, sia conservato irreprensibile. | info@salvezzaeterna.it

Torna ai contenuti | Torna al menu