SALVEZZA ETERNA DELL'UOMO


Vai ai contenuti

Menu principale:


La preghiera del Cuore

NON SOLO FILMATI PER BAMBINI

Grazie Gesù !
«Oggi abbiamo parlato, ascoltato, guardato, camminato con tutta naturalezza. Ma è difficile che abbiamo detto grazie per il dono della parola, dell’udito, della vista, della salute. Ogni cosa che toccano le nostre mani, ogni cosa che vedono i nostri occhi, ogni oggetto raggiunto dai nostri sensi, è un dono di Dio. In ogni cosa su cui si ferma un attimo la fantasia c’è un dono di Dio. Ogni oggetto del mio pensiero è un dono di Dio. Ogni battito dei miei polsi, ogni respiro dei miei polmoni...» (Padre Andrea Gasparino)

Gesù crocefisso !
Come posso guardarti con tranquillità, con indifferenza? Povera la Madre tua, crocefissa senza nemmeno una croce, crocefissa con te senza poter far nulla per te, crocefissa accanto a te mentre ti aiuta a sopportare. Cristo, sei nato tra i poveri, hai voluto il posto più povero per nascere, hai voluto per primi intorno a te i disprezzati; ora vuoi morire tra i ladri. Certo,non dai alcun valore alle valutazioni umane; sembra che per te debbano essere tutte capovolte, tanto sono fallaci. Penso a quando issarono la croce: che tortura fu la tua! Gesù, non riesco a pensare alla tua posizione, al respiro spasimante, al peso del tuo corpo, a quelle mani inchiodate. Ma perché hai scelto proprio la morte più terribile? Lo so perché: volevi dare una prova che sfidasse i secoli, per chiamar
e all’amore gli uomini. Grazie per la scritta sul capo: mi dici che sei venuto e sei morto per essere re, mio re: vuoi regnare nel mio cuore. (Padre Andrea Gasparino)


Seguono gli audiovisivi famosi per la grande dolcezza e tenerezza sulla "Preghiera del Cuore" ...

Vai a Preghiera del Cuore n. 1

Preghiera del Cuore n. 2

Preghiera del Cuore n. 3

Preghiera del Cuore n. 4

Preghiera del Cuore n. 5

Preghiera del Cuore n. 6

Preghiera del Cuore n. 7

Preghiera del Cuore n. 8

Preghiera del Cuore n. 9

Preghiera del Cuore n. 10

Preghiera del Cuore n. 11

Preghiera del Cuore n. 12

Preghiera del Cuore n. 13

Preghiera del Cuore n. 14

Preghiera del Cuore n. 15

Preghiera del Cuore n. 16

Preghiera del Cuore n. 17

Preghiera del Cuore n. 18

Preghiera del Cuore n. 19

Preghiera del Cuore n. 20

Per seguire la Preghiera del Cuore in Facebook :

Padre Andrea Gasparino

Credo che la preghiera non è tutto, ma che tutto deve cominciare dalla preghiera: perché l’intelligenza umana è troppo corta e la volontà dell’uomo è troppo debole; perché l’uomo che agisce senza Dio non dà mai il meglio di sé stesso.
Credo che Gesù Cristo, dandoci il “ Padre nostro” ci ha voluto insegnare che la preghiera è amore.
Credo che la preghiera non ha bisogno di parole, perché l’amore non ha bisogno di parole.
Credo che si può pregare tacendo, soffrendo, lavorando, ma il silenzio è preghiera solo se si ama, la sofferenza è preghiera solo se si ama, il lavoro è preghiera solo se si ama.
Credo che non sapremo mai con esattezza se la nostra è preghiera o non lo è, ma esiste un test infallibile della preghiera: se cresciamo nell’amore, se cresciamo nel distacco dal male, se cresciamo nella fedeltà alla volontà di Dio.
Credo che impara a pregare solo chi impara a tacere davanti a Dio.
Credo che impara a pregare solo chi impara a resistere al silenzio di Dio.


Andrea Gasparino (Fontanelle di Boves, 1923 – Cuneo, 26 settembre 2010) è stato un presbitero e scrittore italiano. Nacque a Fontanelle di Boves nel 1923, dopo gli studi nel seminario diocesano di Cuneo venne ordinato sacerdote nel 1947. Iniziò il suo ministero come vice parroco a Roccavione interessandosi fin dall'inizio alla situazione dei poveri e degli orfani. Il 7 ottobre del 1951 fondò una casa di accoglienza, chiamata "Città dei Ragazzi", ospitando cinque giovani rimasti senza famiglia dopo la fine del secondo conflitto mondiale. All'opera della comunità si unirono nel 1955, le sorelle consacrate. Negli anni ’60 l'attività della casa si estese a diversi paesi tra i più poveri del mondo. La prima missione venne fondata nel 1961 in Brasile, poi in Asia, in Africa nell’Est europeo, Russia e Albania. Successivamente vennero le missioni in Corea, Madagascar, ed infine Kenya, Etiopia, Bangladesh, Hong Kong.
Le fraternità del movimento creato da Gasparino, poi denominato Movimento contemplativo Missionario Charles de Foucauld, consistono in piccole comunità monastiche di fratelli e di sorelle che vivono in mezzo ai poveri nei bassifondi, fra i baraccati, nei lebbrosari, condividendo la vita dei poveri e testimoniando il primato della preghiera.
Nel 1990 la Comunità è riconosciuta ed approvata dalla Santa Sede ed ad oggi è composta da una decina di sacerdoti e da 120 tra fratelli e sorelle consacrati, in 35 fraternità sparse nel mondo.
Accanto allo sforzo missione verso i più poveri, Padre Gasparino intensificò l'attività di predicazione ed evangelizzazione, specialmente nella comunità madre di Cuneo che divenne ben presto un centro di spiritualità conosciuto e frequentato da migliaia di persone, soprattutto giovani. Da questa esperienza spirituale e missionaria nacquero numerosi libri e pubblicazioni.
Padre Gasprino morì il 28 settembre 2010 a Cuneo..



L'intero essere vostro , lo spirito, l'anima e il corpo, sia conservato irreprensibile. | info@salvezzaeterna.it

Torna ai contenuti | Torna al menu